post __ No comments

    Web design: un gioco di squadra

    Francesca Scarpa / 2018-08-28 / Web Design

    Il sito internet di un’attività è una vetrina sempre più importante e per molti settori è ormai immancabile. Deve essere comunicativo, accattivante, interessante e saper catturare il navigatore della rete con contenuti validi e veloci da notare, è infatti risaputo che il pubblico di internet è molto selettivo ed esigente e dedica al massimo una decina di secondi per decidere se vale la pena fermarsi a guardare le pagine di un sito o uscirne senza remore.

    Oggi per fare un sito senza troppe pretese non è necessario conoscere un linguaggio di programmazione, per quanto consigliabile, si può fare anche gratuitamente tramite alcune piattaforme con temi pre-configurati. In internet si trovano numerose guide per cavarsela più o meno autonomamente. Ciò che invece è difficile da sapere se non si è del mestiere è come progettare un sito web di qualità in grado di portare valore aggiunto al business e presentarsi sul web in maniera competitiva.

    In questo articolo non parlerò quindi di come fare un sito, bensì di come avviene la progettazione congiunta tra committente e web-designer.

    Vediamo ora alcuni punti che dovranno essere chiari prima di iniziare un progetto di web design:

    1. Gli obbiettivi di comunicazione

    Partendo dal settore di riferimento e da un’eventuale indagine del mercato, gli obbiettivi di comunicazione sono il primo punto da fissare. 

    Di fronte all’opportunità di una vetrina on-line la prima domanda da porsi è: “come voglio rappresentare il mio business?”, “a che target mi rivolgo?” e “cosa voglio comunicare?”.

    Domande che inevitabilmente implicano scelte e strategie di comunicazione e marketing e definiranno gli aspetti della progettazione del sito.

    Sono domande che deve porsi il titolare, con l’eventuale aiuto di un esperto in comunicazione, e che devono trovare le loro risposte prima di arrivare sulla scrivania del designer, il quale può avanzare proposte ma non scegliere soluzioni.

    2. La funzionalità 

    Un sito può avere la funzione di blog in cui pubblicare articoli, più essere un portfolio professionale, può elencare i servizi di un’azienda e può fungere da negozio virtuale e molto altro ancora. In ogni caso il sito avrà le sue specifiche di funzionamento e le caratteristiche di sviluppo.

    Ad ogni funzionalità corrispondono differenti approcci di sviluppo tecnici ed in quanto tecnici è bene che rimangano a discrezione del web-designer e del suo team di sviluppo.

    Affidarsi a professionisti in grado di dare i corretti consigli equivale a raggiungere l’obbiettivo necessario utilizzando la tecnologia migliore, senza dispendio di tempo e con i corretti strumenti.

    Le informazioni di base per tali valutazioni sono appunto: 

    • La funzione (e-commerce / blog / sito statico / etc.)
    • Gli aggiornamenti e la loro eventuale frequenza
    • L’autonomia negli aggiornamenti dei contenuti
    • La multilingua

    Definiti questi punti si concorda insieme un approccio di sviluppo e si inizia a parlare di progettazione

    3. I contenuti

    Sono i mattoni che compongono le pareti del sito. Conoscere il materiale di cui si dispone sin dall’inizio permette al web designer di progettare consapevolmente il sito in un unica soluzione organica e razionale, sfruttando al meglio il layout e utilizzando le immagini migliori.

    I contenuti grafici sono tanto più importanti quanto più le scelte di comunicazione vogliono essere “emozionali”. È pertanto indispensabile scegliere o creare contenuti corretti ed un buon grafico saprà pescarne qualcuno dal cilindro dando il valore aggiunto al progetto.

    4. Il progetto grafico

    Il web design, come la grafica, non è un settore squisitamente artistico bensì rientra nelle discipline tecniche in cui la funzionalità detta le regole e dove la creatività è in funzione dell’esperienza dell’utente.

    In una formazione continua, un buon professionista della grafica per web, con la giusta curiosità ed attitudine al dialogo, saprà elaborare la giusta proposta e consigliare il cliente sulle migliori tecniche.

    Affidarsi alle mani di un professionista vuol dire iniziare un dialogo per farsi conoscere e spiegare la propria visuale e le proprie aspettative.

    Alcuni degli aspetti di grafica per web riguardano:

    • Stile
    • Aspetto 
    • Layout
    • Font
    • Colori
    • Contenuti grafici
    • User experience
    • Web usability

    Le tematiche che vertono intorno a questi punti sono molto ampie e riguardano la gerarchia visiva, la psicologia della percezione, lo studio dello sguardo ed il suo tracciamento durante la lettura a monitor, i tempi di permanenza delle varie pagine, le dinamiche di interazione con l’utente ed altre ancora. Ognuno di questi punti meriterebbe pagine e pagine ma un buon web-designer saprà applicarli per voi al meglio.

    5. Il supporto completo

    I requisiti tecnici informatici:

    • Dominio
    • Hosting 
    • Scelta piattaforma (joomla/wordpress/magento/wix/..) o HTML
    • Sicurezza 

    Il supporto tecnico:

    • Backup periodico
    • Inserimento e aggiornamento contenuti o eventuale insegnamento per l’autonomia
    • Configurazione caselle e-mail
    • SEO e ottimizzazione per motori di ricerca
    • Social media marketing 
    • Statistiche 

    Un’agenzia di comunicazione, una società di informatica o un web-designer sono in grado di offrire un insieme di servizi tecnici specialistici per ottimizzare il processo di sviluppo e offrire un risultato competitivo, completo e facilmente aggiornabile con contenuti o plug-in sempre al passo coi tempi, un lavoro professionale in ogni ambito e senza sbavature.

    Per ogni ulteriore domanda non esitate a contattarmi, cercheremo insieme le risposte!

    SHARE VIA